maggiore vendita di AR utilizzata nelle campagne con marchio e c’è una ragione per questo

Maggiore vendita di AR utilizzata nelle campagne con marchio e c’è una ragione per questo

5 gennaio 2021

Ci sono voluti circa 20 anni perché i marchi spendevano più soldi pubblicitari per i media digitali rispetto alle loro controparti tradizionali. È facile capire perché. I media digitali consentono ai marchi di indirizzare il pubblico esatto che desiderano e ottimizzare automaticamente le campagne in base alle loro prestazioni.

Ciò che gli annunci digitali tendono a mancare sono gli elementi più umani, il che significa che non sono in grado di mantenere la nostra attenzione per molto tempo o costruire connessioni emotive. Questo è particolarmente vero per il pubblico più giovane, a cui non piace essere pubblicizzato. Il modo migliore per catturare il pubblico più giovane è farli sentire come se partecipavano all’esperienza pubblicitaria. È qui che entra in funzione l’AR, fondendo il mondo digitale con quello fisico, dando al pubblico il posto di guida.

Un mercato in crescita

Nell’ultimo anno, abbiamo visto un numero crescente di aziende sbloccare la potenza dell’AR, creando esperienze che ci collegano e ci coinvolgono in modi nuovi ed entusiasmanti. Quando si guardano i risultati, è facile capire perché. I consumatori trascorrono più tempo con le esperienze AR rispetto agli annunci digitali tradizionali, hanno livelli di coinvolgimento più elevati e mostrano livelli più elevati di intenti di acquisto.

Gli inserzionisti hanno iniziato a prenderti nota. Nell’ultimo anno, abbiamo visto l’annuncio AR spendere quasi il triplo, crescendo da poco più di $ 500 milioni nel 2019 a $ 1,4 miliardi nel 2020 e non c’è rallentamento in vista. ARtillery stima che il mercato sarà superiore agli 8 miliardi di dollari nel 2024.

Fonte: https://www.emarketer.com/content/iphone-12-will-supercharge-mobile-ar-2021/

Video source: https://blog.lenslist.co/2020/09/15/learning-from-ar-ads-success-stories-metrics-airbaltic-kulturprojekte-berlin-dubai-properties/

Guidato da risultati migliori

Gli annunci AR risuonano particolarmente bene con il pubblico più giovane. Una campagna creata per celebrare il 30 ° anniversario dell’unificazione di Berlino, ha mostrato un’associazione di messaggi superiore del 70% dagli annunci AR tra i 18 e i 24 anni, rispetto al pubblico dai 25 anni in su.

La tecnologia è stata adottata con successo da una gamma di marchi diversi in diversi mercati, da una società di food delivery in India (Swiggy) a una società di sneaker con sede a Brooklyn (GREATS). Swiggy ha registrato un aumento del 3,3 % del richiamo degli annunci, mentre GREATS è riuscito ad aumentare del 3,4% il proprio aumento del marchio, riducendo al contempo il costo del 62 %

AR è stato utilizzato anche per lanciare album e singoli, Universal Music UK ha lanciato un’esperienza musicaledi launching an augmented reality su Facebook , che ha visto un aumento del 3 % del richiamo delle inserzioni e un aumento della consapevolezza dell’1,6 %.

Capital Music ha utilizzato gli XR per costruire un gioco di flipper musicale per il lancio del nuovo singolo solista dell’ex cantante degli One Direction Liam Payne. L’iniziativa ha aumentato la consapevolezza del 5,2 % e del 19 % nel richiamo degli annunci.

Con persone reali – Ologrammi WebAR

Le industrie che si affidavano a eventi dal vivo, come musica, moda e sport, sono state molto sotto pressione durante la pandemia. Ecco perché abbiamo visto un aumento dell’uso di ologrammi nelle esperienze AR. Utilizzando persone reali, catturate come ologrammi, i marchi possono trasportare musicisti, modelli e attori nelle nostre case. L’anno scorso abbiamo visto Nike lanciare Virtual View nei canali di e-commerce, costruendo un catalogo di ologrammi utilizzando l’abbigliamento Nike. Balenciaga ha deciso di utilizzare gli ologrammi nella loro acclamata esperienza di sfilata digitale, Afterworld: The Age of Tomorrow. Verizon pubblicò anche Holomojis,permettendo ai fan della NFL di celebrare i touchdown insieme agli ologrammi degli atleti.

Non c’è modo migliore per portare persone reali nel mondo digitale e nelle esperienze AR che usare gli ologrammi, e in Sense of Space stiamo costruendo Sense XR Studio, uno strumento dedicato per la creazione di contenuti per portare gli ologrammi in WebAR, comprese tutte le infrastrutture e le sfide tecniche che ne vengono fuori, in modo che i creatori di contenuti di qualsiasi sfondo possano raccontare le loro storie in AR in modo interattivo e coinvolgente.

Siamo sempre felici di dirti di più su come utilizzare gli ologrammi nelle tue prossime campagne e progetti, semplicemente inviaci un’e-mail o prenota una riunione e sarai pronto per partire!